Turismo in Polonia

 

La Polonia è un Paese con una lunga storia alle spalle, che in oltre un millennio l'ha vista testimone di invasioni, devastazioni, tirannie, ma anche di forza e voglia di ricostruzione, di crescita economica e sociale, di tolleranza, di desiderio di pace e di libertà, di aspirazione all'integrazione tra popoli e alla democrazia.

Non sono bastate quindi l'occupazione nazista e gli orrori della Seconda Guerra Mondiale, che comunque hanno lasciato un segno indelebile nel cuore di alcune città, a piegare il popolo polacco, così fiero, compatto e forte della sua unità socio-culturale, raggiunta a furia di grandi sacrifici perpetuati nel corso dei secoli.

Varsavia, la capitale della Polonia, è una testimonianza in questo senso, la prova della voglia di ricostituire ciò che è stato distrutto; la città subì infatti i pesanti bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e ciononostante lo sforzo unanime dei Polacchi ha consentito di trovarsi oggi di fronte ad una bellissima città, rimessa a nuovo con un minuzioso lavoro di ricostruzione volto a ricreare il nuovo sulla base del vecchio, mantenendo così sempre vivo il ricordo di una città meravigliosa ed unica, come era in passato.

Basti anche pensare, a proposito di desiderio di pace e di libertà, che la Polonia può vantare la prima Costituzione scritta d'Europa, la cosiddetta Costituzione Polacca di Maggio, del 3 maggio 1791; si pensi inoltre che la Polonia è il Paese natale di Papa Giovanni Paolo II, Karol Wojtyla, circostanza di cui i Polacchi sono estremamente fieri, anche vista l'importanza che ha il Cattolicesimo in Polonia.

Il popolo polacco è il risultato dell'integrazione di molte etnie, ognuna con la propria tradizione, la propria lingua e la propria religione, integrazione che col tempo è divenuta sempre più omogenea, fino a dare vita ad un popolo raccolto sotto l'odierna Repubblica di Polonia, Rzeczpospolita Polska, una repubblica parlamentare che governa oltre 38 milioni di abitanti distribuiti su una superficie di 312.685 km², localizzata nella zona centro-orientale dell'Europa.

Da un punto di vista culturale la Polonia ha un ruolo importante nel panorama mondiale, essendo la patria di personaggi celebri; basti menzionare il grande compositore Fryderyk Chopin, il grande astronomo Niccolò Copernico, il grande regista Roman Polanski, e l'amatissimo Papa Karol Wojtyla, giusto per nominarne alcuni tra i più celebri.

Visitare la Polonia per le proprie vacanze significa innanzitutto scoprire un grande popolo, con le sue usanze ed i suoi costumi, e significa scoprire un Paese pieno di ricchezze e di storia, che, nel XVI secolo, era uno dei più potenti e prosperosi dell'intera Europa, nel periodo in cui vi regnava la dinastia Jagellone.

La Polonia è uno stato membro dell'Unione Europea a partire dal 2004, e fa parte della NATO dal 1999. Nonostante alcune difficoltà, anche a livello di infrastrutture stradali e ferroviarie, la Polonia è oggi uno Stato moderno puntante molto sulla liberalizzazione e sul consolidamento dell'economia nazionale, una Nazione che non ha nulla da invidiare a molti altri Paesi europei, anche sotto il profilo turistico.

Il turismo in Polonia, nelle sue splendide città, è una validissima alternativa a quello in altre città d'Europa; sono infatti molte le città polacche che offrono interessanti attrazioni per i turisti, che ogni anno accorrono in Polonia in gran numero. Si pensi, ad esempio, a Varsavia, città centrale della Polonia, suo cuore storico, culturale, sociale, politico, scientifico ed industriale, dove il turismo ha atticchito da tempo in modo solido e profondo, dove la modernità di una capitale vivace a cui non manca nulla si è sposata alla perfezione con un fascino medievale unico ed irresistibile.

Le città che meritano di essere visitate in Polonia sono tante ed offrono, ciascusa, attrazioni turistiche di prim'ordine; ad esempio, oltre alla capitale della Polonia, meritano sicuramente una visita Cracovia, Lublino, Lódz, Czestochowa, Breslavia e Danzica, ma anche le altre città polacche hanno tutte qualcosa da offrire ai visitatori dello splendido Paese in cui si trovano.

Le attrazioni visitabili nelle varie città della Polonia sono moltissime; monumenti, chiese, parchi, piazze, vecchie vie non mancheranno di stupire e conquistare con la loro storia, spesso tragica, ma pur sempre indimenticabile. Imperdibili, ad esempio, sono le visite al santuario di Czestochowa ed al trisistemente famoso Campo di concentramento di Auschwitz, denominato Oswiecim in polacco.

Per quanto riguarda i collegamenti con la Polonia, si consideri che il Paese è dotato di 8 aeroporti principali e di porti, i principali dei quali si trovano a Varsavia, a Cracovia e a Danzica, anche se in realtà si parla di una decina di porti importanti.

Quella di passare delle indimenticabili vacanze in Polonia rappresenta quindi un'ottima scelta, in quanto godere dell'ospitalità e della bellezza della Polonia può essere un'esperienza davvero unica, e anche perchè un viaggio in Polonia costa relativamente poco, con prezzi per il soggiorno in comodi hotel piuttosto contenuti, anche in hotel di lusso ed altre strutture dove potere alloggiare in tutta tranquillità, soprattutto per gli Italiani. Anche mangiare in Polonia costa di norma poco, anche se si decide di rifocillarsi e di prendersi un piacevole break dalle poprie passeggiate con dell'ottimo cibo che normalmente costerebbe molto di più se acquistato in Italia.

Chi si reca in Polonia per le proprie vacanze si potrà anche dilettare ad assaggiare pietanze tipiche di una Nazione che in arte culinaria mantiene vive antiche tradizioni di popoli diversi, risultato questo delle varie invasioni subite e quindi dei vari influssi nel campo della cucina, in particolare, quelli delle cucine tedesca, francese ed italiana.